Giordana Querceto Architetto

giordanaquerceto.com

 

Ritengo che la professione dell architetto, che per ovvi motivi si sviluppa intorno ad una matrice di stampo creative, debba necessariamente attingere ad un ampio cosmopolitismo  per ricavarne un ventaglio di stimuli, entro cui articolare, poi, gran parte delle idee progettuali. Per questo viaggio moltissimo. In ognuna delle stanze del mio appartamento si percepisce il piacere di visitare luoghi a latitudini remote, ma anche di lasciar spaziare l´immaginazione, intendendo il concetto di nomadismo nel senso piú ampio, come condizione esistenziale necessaria.

Mi sforzo di sottrarmi alle mode e cerco sempre di far predominare le passioni personali e le atmosfere. Nelle piú svariate ricerche, che mi permettono di cambiare continuamente, con piccoli tocchi, l´dentitá della casa punto sempre sull´amore a prima vista nei confronti degli oggetti. Per me ogni oggetto ha la sua storia, o perché é legato a incontri con persone che hanno avuto un significato nella mia vita, o perché gli attribuisco un valore nel mio immaginario.

Prediligo l´intensitá formale degli ambienti cosí come anche la purezza e l´essenzialitá delle linee. Credo anche  negli ambienti magici , senza tempo, mi piace la dimensione atemporale, imperitura e sono attratta sia dagli spazi antichi sia da quelli contemporanei purché abbiano la capacitá di offrire sempre nuove letture ed emozioni.

Mi innamorano quei luoghi dove si puó sognare, in cui é facile produrre storie o semplicemente cronache immaginarie, magari partendo da un oggetto o da un arredo. La mia inclinazione per l´arte e la sua storia mi guida verso una gran voglia di sperimentare, mi affascina ritrovare saperi tecnici dimenticati.

Ho spesso  un´incontenibile necessitá di esprimermi attraverso materiali naturali e presto enorme attenzione  alle loro molteplici qualitá. In particolare amo il legno, non é freddo, vive e cresce accanto e con noi, come noi reca i segni del tempo, delle stagioni e trattiene la memoria del clima, il vetro per le caratteristiche fisiche inalterabili e la ricchezza espressiva delle sue forme ma soprattutto  per le sue le infinite potenzialità  che si prestano al suo utilizzo progettuale fortemente creativo. Adoro anche la pietra, che fa da controcanto ai toni caldi del legno, rafforzando l´idea di un´aria vissuta, tutta giocata sui contrasti. Rimango estasiata quando l´etica incontra la bellezza dei tessuti, in particolare fibre naturali, cotoni grezzi, i lini, le lane, tutti sempre strettamente organici.

Nel mix di culture convergenti in cui viviamo, di film che si impadroniscono del linguaggio dei videogame, di libri che iniziano dove finiscono le serie televisive, di vite vere che si confondono con quelle virtuali, penso di vivere in una era dove si puó essere estremamente eclettici e versatili, del resto la ricerca creative usa da sempre tutti i mezzi per esprimersi.

Comments (8)

  1. ah.. tra l’altro ho vissuto anch’io a Barcelona… dal 2003 fino all’anno scorso quando sono partito appunto per il giro del mondo!

  2. …Ma quaccrun c’ crer a tutt’ sti ccos’ ca fai ?

    🙂

    Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  3. Ciao Gio’..
    That’s Amoreee, sono tornata da Madrid dove ho conosciuto un portoghese bellissimo!
    Il tuo blog è stupendo, tu sei magnifica in tutte le foto, ma come fai?!
    Mi piace troppo leggere di te e non devi sentirti sola poichè tu lasci un segno molto profondo in ogni persona che incontri!
    Un anno fa ho scoperto dalle pagine di un sito che esiste una Donna, mia omonima, che ha forza, coraggio, intelligenza e bellezza da vendere..
    SEI UN MITO.. Te lo continuerò a ripetere fino a quando non ti romperai di me 🙂
    Un bacione..
    Little Gio’

  4. Cara Giordana
    Come stai? Vedo bene, sono contento di averti beccato on-line.
    Non so se mai ti ricorderai di me sono Gianfranco e abbiamo fatto il liceo insieme… Forse di quegli anni non porti ricordi o magari non ne vuoi sapere più nulla… Io comunque ho un bel ricordo di te e di quel periodo. Io sono ancora a Napoli faccio il grafico e anche io ho una bimba piccola. Io e mia moglie più di una volta abbiamo pensato di andare via e regalare un futuro migliore alla nostra bambina… Amburgo è una di quelle città che abbiamo puntato. Tu puoi dirci qualcosa in più?
    Grazie mille con immenso affetto
    Gianfranco De Angelis

  5. Bello il nuovo vestito del tuo blog. Vai Gio!!!

  6. Ciao Giordana,
    sono un architetto, sto valutando l’ipotesi di trasferirmi in Germania, non parlo tedesco. Hai per caso degli studi di architetti da suggerire, a cui eventualmente mandare il CV in inglese? Grazie mille un caro saluto

  7. Quante cose in comune. Oltre ad Amburgo!
    Bel blog, complimenti.

  8. Ciao Giordana,
    bello ritrovarti su un nuovo sito web: non ci siamo mai conosciuti di persona ma ti seguivo ai tempi di Barcellona (tu postavi su Professione Architetto, io avevo un blog dal titolo Italianiabarcellona.com) e leggere i tuoi articoli mi faceva compagnia durante le pause di un lavoro a volte noioso.
    La vita è andata avanti e le cose sono cambiate…evolute direi. E’ comunque bello vedere che tutto procede bene!
    Congratulazioni per la tua nuova vita tedesca e la famiglia!

    un abbraccio
    massi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *