Tra le varie attivitá che cerco di organizzare con la comunitá italiana c´e l´incontro mensile per visitare un museo con i bambini  in cittá o come nel caso di oggi, appena fuori dal centro cittá.

Siamo stati infatti a Schleswig-Holstein a visitare un bellissimo museo: Feuerwehrmuseum, tradotto in italiano il museo dei Pompieri. 

Il museo é adatto a tutti i bambini e per quelli sotto i 12 anni é gratuito. Ovviamente Danny boy che ha 6 anni lo ha trovato molto piú interessante del fratello che ne ha solo due. Ma andiamo per ordine.

Attrazioni: all´interno del museo si trovano moltissimi veicoli appartenuti al corpo dei Pompieri e nelle gallerie è ben  rappresentata l’evoluzione tecnologica dei mezzi che hanno rappresentato lo sviluppo dell’inventiva e della tecnica dei vigili del fuoco. Sono poi esposte molte uniformi indossate da generazioni dei vigili del fuoco  nelle varie epoche della storia del Corpo. Esiste una particolare raccolta di elmi che meglio di qualsiasi altro oggetto rappresentano i vari periodi storici vissuti dai vigili del fuoco.  Interessanti testimonianze attinenti la professione pompieristica sono rappresentate attraverso i plastici, in cui,  in eventi oramai püassati alla storia, i pompieri tedeschi si sono distinti per il loro valore. Sempre attraverso alcuni plastici, se vogliamo definirli vintage, con abitazioni in legno e tetto in paglia,  si vedono chiaramente i casi domestici più semplici in base ai quali può scoppiare un incendio.

Aree ricreative: all´interno di una delle sale c´e un´area ricreativa che i nostri bambini hanno apprezzato non poco. La testata di un camion sul quale si puó salire e simulare il soccorso, uniformi e caschi da indossare. Se si é in gruppo si possono usare i walkie-talkie per inscenare una vera rappresentazione alla lotta al fuoco. L´area dispone di numerosi libri, puzzle, disegni da colorare, macchinine, playmobil e Lego ovviamente a tema. Moltissime riproduzioni in miniatura dei mezzi di soccorso fanno bella mostra di se nelle vetrine, cosi come costruzioni Lego e Playmobil, tutto intorno all´area gioco.

 

 

 

Modellismo: per gli amanti delle miniature, ce n´é anche per voi!Un interessante  plastico rappresenta la vita quotidiana intorno ai binari e ai treni,  boschi, laghi, strade, stazioni, interi villaggi, dove i personaggi sono alti pochi centimetri, ma curati in ogni minimo dettaglio e sembrano raccontare momenti di vita e dove ovviamente sono ubicate le stazioni dei vigili del fuoco.

  

Ristorante e area caffé: il ristorante che stavolta non abbiamo provato sembra molto accogliente. Siamo stati in un´area dello stesso Bar-ristorante appartata dove abbiamo preso il caffe e  anche li abbiamo potuto usufruire di libricini per bambini, Lego duplo e puzzle e dove i nostri piccoli hanno potuto disegnare e colorare senza problemi.

Parco Giochi: Il parco giochi si estende sull´area  di fronte al museo, dispone di tavolini nel caso si voglia improvvisare una merenda all´aperto e i giochi sono anche quelli a tema. Siamo stati fortunati a poter usare il parco giochi almeno 30 minuti prima della pioggia che poi non ha smesso per tutta la durata della visita al museo.

      

per saperne di piú ecco il link del museo : https://feuerwehrmuseum.squarespace.com/