Leggere vecchi libri o romanzi di viaggi ambientati in posti lontani, far girare mappamondi, aprire mappe, ascoltare musiche folkloristiche, mangiare in ristoranti etnici, incontrare amici nei caffè ecco queste sono abitudini che esercitano al viaggio e non vanno mai abbandonate, non diversamente dall’ eseguire delle scale su un pianoforte, fare lanci liberi o meditare.
Phil Cousineau , The art of Pilgrimage.
Questa frase estrapolata dal libro vagabonding mi è sempre rimasta impressa perché trovo davvero che queste cose mi avvicinino al viaggio, la mia grande passione.  Soddisfare il gusto andando nei ristoranti etnici, soprattutto asiatici, tra odori e sapori che mi catapultano spesso in magiche atmosfere dove è facile sognare viaggi in paesi nuovi o ricordare semplicemente quelli già fatti. Amburgo offre una vasta scelta di ristoranti stranieri.


Qui trovate le recensioni di tre ristoranti: uno coreano, uno thailandese e uno cingalese. Il
ristorante coreano si chiama Kimchi. Il nome deriva da un piatto tradizionale coreano fatto di verdure fermentate con spezie, dove spesso la verdura più usata è il cavolo ( che io non amo).
Ci siamo stati dopo il viaggio in Corea del Sud affascinati da come si gusta il loro barbecue. Ci si siede a terra sui cuscini e al centro del tavolo viene posizionato un piccolo Bbq, una piastra. In Corea i tavoli ce li hanno addirittura incorporato.
Anche al Kimci come in Corea servono la carne sulla piastra, assolutamente cruda che il commensale seguirà con lo sguardo nella sua cottura, il riso, le salse, le insalate. Il servizio è abbastanza buono e lo spazio ampio. Abbiamo trovato le pietanze abbastanza simili a quelle mangiate in Corea.
Khao San è un ristorante molto buono thailandese. Si trova in Osterstrasse 48. Ha l‘ eleganza formale tipica thailandese, ogni piatto è servito in stoviglie di buona fattura e finemente decorato. Vi basterà entrare che la miscela di odori e profumi vi conquisterà. I piatti da provare sono senza dubbio a base di gamberi o di carne con salse al curry. Attenzione al simboletto piccante sul Menü, i piatti che hanno due peperoncini sono decisamente piccanti. Potrete gustare la Tiger Beer che si accompagna sempre ottimamente ai piatti thailandesi.

Infine il terzo ristorante è quello che ci fa fare lo scalo, durante questo breve tour gastronomico, in Sri-Lanka! Si chiama Breitengrad e si trova Gefionstrasse3. Qui ci sono stata per la prima volta con amici italiani e ho consigliato a tutti di scegliere un Rice and Curry tipico piatto cingalese. Potremmo definirlo un menù degustazione in effetti perché vengono servite le più importanti portate della cucina cingalese. Lasciatevi stupire e chiedete semplicemente Rice and Curry ne rimarrete affascinati. Occhio anche qui il cibo è abbastanza piccante. Il ristorante è ben decorato e accogliente, il personale attento e simpatico. In media in tutti e tre i ristoranti per una cena che ci lasci contenti spenderete tra i 20 e i 30 euro. Forse il cingalese si avvicina di più ai 30 euro a persona.
Buon appetito a tutti!